Protezione Civile

Il mondo del Volontariato

Una frase del discorso che Sandro Pertini fece, a reti unificate, il 27 novembre 1980, quattro giorni dopo che il terremoto colpì l’Irpinia e la Basilicata.

“Voglio rivolgere anche a voi Italiane e Italiani un appello, senza retorica, che sorge dal mio cuore….,

qui non c’entra la politica, qui c’entra la solidarietà umana, tutti gli Italiani e le Italiane devono sentirsi mobilitati per andare in aiuto di questi fratelli colpiti da questa sciagura”.

Che cosa è il volontariato di protezione civile

Dalla fine degli anni novanta è nata una identità nazionale del volontariato di protezione civile, che si è rilevata di fondamentale importanza nelle gravi emergenze avvenute e che ha affiancato di diritto le altre componenti istituzionali, come il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, le Forze Armate, le Forze di Polizia, il Corpo Forestale dello Stato, ecc. Questa  forza e questa solidarietà dovevano essere organizzate, valorizzate, ma soprattutto professionalmente preparate per dare una pronta risposta e per diventare ciò che il mondo del volontariato è oggi: una struttura operativa, parte integrante del sistema pubblico, attore del sistema di Protezione Civile e del proprio territorio con lo scopo di proteggere  la comunità in collaborazione paritaria con le altre istituzioni.Oggi il mondo del volontariato di protezione civile è diventato un fenomeno a carattere nazionale con tantissime Associazioni, la maggior parte delle quali sono presenti in tutte le regioni; ogni cittadino infatti ha il diritto di essere soccorso con la professionalità di cui ciascun volontario è portatore e, nello stesso tempo, ha l’opportunità di dare un aiuto a chiunque ne abbia bisogno, spontaneamente e gratuitamente, con l’amore che tutti i volontari dimostrano di avere.

15 volontari sono stati abilitati al corso base di Protezione Civile.

Commenti disabilitati su Protezione Civile